NOTIZIE

INAUGURAZIONE PERCORSO NATURALISTICO SENSORIALE PER IPOVEDENTI E NON VEDENTI – PARCO NATURALE REGIONALE “ISOLA DI SANT’ANDREA E LITORALE PUNTA PIZZO” – GALLIPOLI.

NATURALunedì 12 ottobre 2015, alle ore 11.00, presso il Parco Naturale Regionale “Isola di Sant’Andrea e litorale Punta Pizzo”, si inaugura il “Percorso naturalistico sensoriale per ipovedenti e non vedenti”. Il GAL Serre Salentine, in attuazione dell’azione locale del Progetto di Cooperazione IDEAS, ha deciso di realizzare all’interno del Parco Naturale Regionale “Isola di Sant’Andrea e litorale Punta Pizzo”, un percorso per ipovedenti e non vedenti, la cui finalità è quella di rendere il percorso accessibile e fruibile anche da utenti con disabilità motorie, con handicap legati a problemi di cecità. I non vedenti e gli ipovedenti potranno percorrere liberamente il sentiero guidati da una fune-guida in canapa, fissata ai traversi esistenti di uno dei due lati della staccionata mediante apposite staffe in lamiera zincata. Il sentiero, avendo naturalmente una valenza didattica e naturalistica, è stato dotato di specifiche tabelle informative, anch’esse in “large printper” per gli ipovedenti ed in “braille” per i non vedenti, descrittive dei diversi sistemi ambientali presenti. Alla cerimonia di inaugurazione prendono parte Francesco PacellaPresidente del GAL Serre Salentine; Alessia Ferreri, Direttore del GAL Serre Salentine; Guido Aprea, Commissario Prefettizio del Comune di Gallipoli.

RACALE, 08 ottobre 2015

SALONE DELLO SVILUPPO LOCALE - 6/9 OTTOBRE 2015 - GALLIPOLI

SaloneSviluppoLocale

Dialoghi Culturali, Workshop, Educational, Vetrina del Territorio, Incontri B2B, Degustazioni. Dal 6 al 9 ottobre 2015, Gallipoli ospita il “Salone dello Sviluppo Locale” organizzato dal GAL Serre Salentine, presieduto da Francesco Pacella e diretto da Alessia Ferreri, e affidato al R.T.I. Proàgo - Mediamorfosi. Il territorio del GAL che comprende i comuni di Alezio, Alliste, Casarano, Collepasso, Galatone, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie è ricco di attrazioni culturali, storiche e tradizionali, bellezze naturalistiche, quasi un’isola nella penisola salentina, pioniera dell’ospitalità rurale e della buona tradizione enogastronomica, abitata da gente cordiale, disponibile, operosa. Per questo, il Gruppo di Azione Locale ha voluto fortemente realizzare un’occasione di sintesi su tutto quello che è stato attivato, evidenziando i risultati conseguiti e le best practices realizzate nei territori del GAL, al fine di ripartire con la nuova programmazione. Il programma prevede ogni giorno, la mattina, un Educational Tour tematico nei comuni delle Serre Salentine, così suddivisi: Percorso tra arte, gastronomia e ruralità; Percorso tra manufatti e sapori d’altri tempi; Percorso tra natura e antichi mestieri; Percorso tra mare e terra. Ogni pomeriggio, invece, dalle ore 15.00, presso la Galleria dei Due Mari, nel centro storico della città, ci saranno i “Dialoghi del Salone” condotti da speaker di rilievo nazionale che solleciteranno la discussione e il dibattito davanti ad un’utenza composta altresì da giornalisti, blogger, testimonial, operatori economici e turistici, opinion leader, esperti, provocatori, beneficiari dei finanziamenti come gruppo di “Influencers” che potranno registrare e monitorare le azioni e gli effetti delle stimolazioni culturali, e riportare valutazioni e opinioni utili a meglio orientare le scelte per la nuova programmazione. Questi i temi dei “Dialoghi Culturali”: “Cibo e genius loci”, “Il turismo per tutti”, “Il Mare Nostrum e l’innovazione”, “L’agricoltura sociale”, “La qualità dell’agroalimentare in Puglia”, “Il ricambio generazionale e di genere nell’agricoltura”, “Curarsi con il cibo”, “Riusiamo il territorio rurale”, “Il biologico: una bella storia”, “Conversazione sul cibo e il cambiamento”, “Idee, progetti e strumenti per un territorio rurale”, “La progettualità libera l’identità di un territorio”, “Come un territorio diventa una destinazione turistica” e “La Cooperazione come parte della strategia di sviluppo locale”. A far da cornice ai Dialoghi, vi sarà la “Vetrina del Territorio”, con l’esposizione di aziende e prodotti, con degustazioni e incontri settoriali b2b e, nella Galleria dei Due Mari, ci sarà l’exibition “Petra” di Daniele Coricciati. L’inaugurazione ufficiale sarà il 6 ottobre 2015, alle ore 10, presso il Teatro Tito Schipa di Gallipoli con la partecipazione di Alessia Ferreri, Direttore GAL Serre Salentine; Guido Aprea, Commissario Prefettizio Comune di Gallipoli; Antonio Gabellone, Presidente Provincia di Lecce; Francesco Pacella, Presidente GAL Serre Salentine; Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia. La conclusione, invece, è fissata per il 9 ottobre 2015, alle ore 16.30, presso la Sala Conferenze della "Galleria dei Due Mari" a Gallipoli, con la tavola rotonda “La Nuova Programmazione e il futuro dei Piani di Sviluppo Locale” alla quale prenderanno parte Istituzioni, Autorità, Amministratori regionali e locali, Sindaci dei 14 Comuni del GAL Serre Salentine, Camera di Commercio di Lecce, Confindustria Lecce, Autorità di Gestione dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, Responsabili degli Assi III e IV del PSR Regione Puglia, Associazioni di categoria, Organizzazioni sindacali, Presidenti e Direttori dei GAL, Presidenti e Direttori dei GAC; Presidenti e Responsabili dei SAC, Referenti dei distretti produttivi Pugliesi.

Per il programma ufficiale: clicca qui 

Per tutte le informazioni basta collegarsi al sito: www.salonedellosviluppolocale.it

RACALE, 29 settembre 2015

AVVISO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE ALL’ATTIVITÀ DI OUTGOING PER SEMINARI INFORMATIVI CON DEGUSTAZIONE DEI PRODOTTI DELLA DIETA MEDITERRANEA IN FINLANDIA

logo leadermedIl GAL Serre Salentine, in nome e per conto della partnership di progetto “LEADERMED”, indice un Avviso Pubblico per partecipare all’azione comune di OUTGOING ad Helsinki (Finlandia) rivolto alle aziende agroalimentari (aziende produttrici di prodotti della Dieta Mediterranea), alle istituzioni scolastiche di settore, ai cuochi e agli chef presenti nei Comuni del comprensorio del GAL ovvero Alezio, Alliste, Casarano, Collepasso, Gallipoli, Galatone, Melissano, Matino, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie.

La documentazione richiesta dovrà pervenire entro il 28/09/2015 presso il GAL Serre Salentine srl in Via Zara 1, Racale-73055, anche attraverso PEC all’indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Scarica l'Avviso Pubblico: clicca qui 

RACALE, 22 settembre 2015 

INAUGURAZIONE MUSEO-LABORATORIO DELL’EMIGRAZIONE DELLE SERRE SALENTINE

immagineIl GAL Serre Salentine apre le porte alla memoria e lo fa inaugurando il Museo-Laboratorio dell’Emigrazione delle Serre Salentine, allestito presso Palazzo D’Ippolito a Racale. L’appuntamento è fissato per domenica 27 settembre 2015, alle ore 18.00, con l’inaugurazione ufficiale e il taglio del nastro alla presenza del presidente del GAL Serre Salentine Francesco Pacella e del direttore Alessia Ferreri, delle istituzioni, delle autorità, delle associazioni di emigranti e associazioni di Pugliesi nel Mondo. In serata, invece, in piazza San Sebastiano, l’inaugurazione continua con lo spettacolo “Via”, di Fabrizio Saccomanno e Stefano De Santis con Fabrizio Saccomanno e Sara Bevilacqua che racconta la grande e dolorosa emigrazione degli italiani che andarono a lavorare nelle miniere di carbone in Belgio. Lo spettacolo racconta l’Italia del Dopoguerra, gli accordi tra la nascente Repubblica Italiana ed il Belgio, il viaggio nei treni rinchiusi come bestie, il duro lavoro in miniera, la tragedia di Marcinelle. Uno spettacolo emozionante che coinvolgerà il pubblico presente accorso per visitare per la prima volto il Museo-Laboratorio dell’Emigrazione delle Serre Salentine, ovvero il luogo del recupero della memoria storico-culturale dell'emigrazione della popolazione appartenente ai comuni del GAL (Alezio, Alliste, Casarano, Collepasso, Galatone, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano, Tuglie). Uno spazio vivo e dinamico che favorisce la conoscenza e la comprensione del fenomeno migratorio, soprattutto per le giovani generazioni, da implementare nel tempo con attività di ricerca e di animazione. All'interno del Museo-Laboratorio si conosce la storia del fenomeno migratorio delle Serre Salentine, si possono visionare materiali fotografici, cartacei e di piccola oggettistica e si può partecipare ad attività di animazione. Il Laboratorio è altresì “nodo locale” della Rete Regionale del Progetto "Pugliesi nel Mondo" creata con il supporto del Servizio Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia per la ricerca di documenti e materiali sull'emigrazione pugliese. Per maggiori informazioni: www.emigrantiserresalentine.it .

Scarica l'invito: clicca qui

RACALE, 21 settembre 2015 

BITUME PHOTOFEST SERRE SALENTINE - 19/27 SETTEMBRE 2015 – GALLIPOLI

visual btm02Gianpaolo Arena, Lucas Foglia, Robert Herman, Eugenia Maximova, Thomas Sauvin, Gregg Segal, sono alcuni degli autori internazionali protagonisti di BITUME PHOTOFEST, il primo Festival Urbano Internazionale di Fotografia Contemporanea nel Mezzogiorno, ideato e curato dall'Associazione Culturale Positivo Diretto di Lecce e sostenuto e co-realizzato dal GAL Serre Salentine. La seconda edizione, che si svolge dal 19 al 27 settembre 2015, vuole offrire una suggestiva occasione di scoperta del territorio, inaugurando nuovi percorsi culturali. Dopo la prima edizione realizzata a Lecce nel 2014, quest’anno il calendario fitto di sperimentazioni e di autori internazionali di Bitume sceglie la città di GALLIPOLI, lungo un percorso fronte mare e pensato ad hoc per accogliere le installazioni fotografiche e gli eventi del festival.


BITUME PHOTOFEST SERRE SALENTINE 21–30 AGOSTO | RESIDENZA D’ARTISTA A CURA DEL GAL SERRE SALENTINE

Il programma del festival ha avuto inizio con il BITUME PHOTOFEST SERRE SALENTINE: una residenza d’artista organizzata da Positivo Diretto e dal GAL Serre Salentine nell’ambito della seconda edizione del festival e ha visto il coinvolgimento dei quattordici comuni dell’area. Alla residenza, guidata dalla docenza d'eccellenza del fotografo Gianpaolo Arena, hanno partecipato sette fotografi professionisti selezionati tra le oltre 170 candidature provenienti da tutto il mondo: i fotografi sono Fabrizio Albertini, Luca Casonato, Iacopo Pasqui e Arianna Sanesi dall’Italia, Marita Pappa dalla Grecia, Mika Sperling e Jan Stradtmann dalla Germania; i partecipanti alla residenza d’artista, messi a contatto per dieci giorni con la vita quotidiana dei comuni del GAL Serre Salentine, sono stati invitati a produrre un racconto sull’esperienza attraverso il mezzo fotografico, entrando in contatto con famiglie del luogo e interpretando paesaggi e contesti urbani secondo la propria sensibilità. Le Serre Salentine identificano l’area compresa tra la costa Jonica di Gallipoli e la rigogliosa Serra di Casarano, una zona del territorio salentino tra le più rinomate per il turismo marittimo e rurale, che comprende i comuni di Alezio, Alliste, Casarano, Collepasso, Galatone, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie. Numerosi sono gli spunti offerti e i percorsi possibili per scoprirne le caratteristiche, dal mare cristallino ai borghi dell’entroterra, dalle torri costiere alle chiese barocche, dai centri storici fatti di corti e vie strette ai musei e parchi archeologici e naturalistici. In questo contesto, lo sguardo dei sette fotografi ha lasciato emergere segni e strati legati al passato e alla contemporaneità. I risultati visivi emersi dalla residenza troveranno spazio durante la seconda edizione di BITUME PHOTOFEST.

BITUME PHOTOFEST, GALLIPOLI 19–27 SETTEMBRE | FESTIVAL

BITUME PHOTOFEST è il primo Festival Urbano di Fotografia Contemporanea del Mezzogiorno. La seconda edizione si svolge a Gallipoli (Le) dal 19 al 27 settembre 2015 ed è sostenuta e co-realizzata dal GAL Serre Salentine. Dopo la prima edizione dedicata alle Street Memories, il tema scelto per il 2015 è riassunto nel concetto di Rural Layers. Bitume vuole suggerire una riflessione e uno studio sui mutamenti nel paesaggio contemporaneo e i suoi aspetti antropologici e identitari. BITUME 2015, in continuità con la scorsa edizione, si comporrà innanzitutto di una sezione espositiva outdoor, caratterizzata da stampe in grande formato dislocate lungo un percorso disegnato ad hoc nel centro storico di Gallipoli, che darà spazio ad autori internazionali selezionati dalla direzione artistica. Alcuni contenitori culturali suggestivi dislocati in centro storico, tra cui il Chiostro di San Domenico, sede del Laboratorio Urbano Liberalarte e in collaborazione con Associazione Emys, offriranno la possibilità di visitare una selezione di mostre indoor. BITUME vuole diffondere la cultura fotografica internazionale in modo accessibile, diffuso, democratico, nuovo rispetto ai contesti espositivi canonici, oltre che confermarsi come punto di riferimento culturale nel Sud d'Italia per appassionati, studiosi e curiosi del mezzo fotografico e del panorama contemporaneo internazionale.

  • BITUME PHOTOFEST, GALLIPOLI, 19 SETTEMBRE | PASSEGGIATA INAUGURALE – ore 17.00 – Area Portuale (nei pressi dell’installazione fotografica)

Il festival inaugurerà il prossimo 19 settembre con una passeggiata inaugurale pubblica alla scoperta delle stampe in grande formato lungo il percorso espositivo urbano studiato ad hoc, nel centro storico di Gallipoli, alla presenza della direzione artistica di Positivo Diretto, di istituzioni e artisti coinvolti tra cui lo street photographer americano Robert Herman e la fotografa bulgara Eugenia Maximova, entrambi protagonisti del percorso espositivo e ospiti d'eccezione.

  • BITUME PHOTOFEST E NYPS (NEW YORK PHOTO STORIES) PRESENTANO UN WORKSHOP FOTOGRAFICO CON ROBERT HERMAN | GALLIPOLI, 19—21 SETTEMBRE

Tra gli eventi programmati durante il festival settembrino, lo street photographer Robert Herman sarà l'ospite d'eccezione della seconda edizione di Bitume Photofest e il docente di un workshop e laboratorio intensivo di tre giorni pensato per tutti gli appassionati di fotografia. Il workshop guiderài partecipanti nell’elaborazione e nella definizione della propria estetica fotografica, aiutandoli ad affinare le proprie abilità e creare inedite suggestioni visive. Gli studenti avranno l'opportunità di confrontarsi con il docente e approfondire le proprie competenze sul filone della street photography, ma soprattutto avranno la possibilità di sviluppare la propria "voce" fotografica. In linea con il tema del festival, Rural Layers, i partecipanti potranno indagare le tipicità del territorio e prendere spunto dai siti di maggior interesse di Gallipoli. Il corpo del lavoro saràquindi una ricerca fotografica rurale e antropologica che racconterà – per mezzo della fotografia di strada - una zona del Sud Italia ricca di stimoli visivi in termini di bellezza paesaggistica. Robert Herman (http://www.robertherman.com/) inizia la sua carriera come street photographer al termine degli anni ’70, quando con una Nikon F comincia ad esplorare New York e i suoi quartieri più caratteristici, migliorando negli anni la sua tecnica. Le foto Kodachrome di New York scattate dal 1978 al 2005 sono raccolte nella sua prima monografia The New Yorkers. Entro il 2015 verrà pubblicata la sua nuova raccolta di fotografie realizzate con l’iPhone dal titolo The Phone Book, di cui l’autore racconterà in anteprima ai partecipanti del workshop.  Per info e iscrizioni al workshop contattare il 3313548243 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .Per maggiori info sul programma del festival, vi invitiamo a visitare il sito internet www.bitumephotofest.it

  • BITUME PHOTOBOOK, 23–25 SETTEMBRE. CHIOSTRO DI SAN DOMENICO – GALLIPOLI

Tra gli eventi programmati durante il festival settembrino, ritorna dal 23 al 25 settembre il Bitume Photobook, la sezione di tre giorni dedicata al fotolibro e all'editoria indipendente. Per la circostanza, il Chiostro di San Domenico, sede principale delle esposizioni indoor del festival, si animerà ulteriormente in questi giorni per curiosi, fotografi e amanti di libri, fanzine, riviste, photobooks, libretti e libri d’artista. Rilegati a mano, con filo, con punti e spirali metalliche, con colla e sbavature, Bitume Photobook ospiterà libri che raccontano esclusivi progetti fotografici e comunicano input visivi inediti, fortemente caratterizzati da un’estetica contemporanea. La sezione editoriale sarà curata dallo staff di Fahrenheit 39, festival della ricerca e del design nell’editoria in Italia, promosso dall’associazione culturale Strativari di Ravenna e partner del festival. L’editoria indipendente, specie quella legata alla fotografia, non è certo fenomeno nuovo, ma la distribuzione degli strumenti — ovvero la democratizzazione dell’accesso alle risorse — fanno sì che oggi il panorama editoriale sia sempre più contaminato da esperienze di autoproduzione, che nascono dal basso e convogliano stimoli culturali e processi produttivi impensabili fino allo scorso decennio. Bitume Photobook è un appuntamento annuale per feticisti dei volumi, appassionati di carta stampata, curiosi lettori e sostenitori della cultura visiva contemporanea. Nel corso dei tre giorni si succederanno presentazioni di libri o book launch in cui alcuni degli ospiti del festival racconteranno le proprie più recenti esperienze in materia di photobooks. Per il calendario completo consultate il sito bitumephotofest.it

  • SLIDELUCK@BITUME PHOTOFEST, 26 SETTEMBRE. CHIOSTRO DI SAN DOMENICO – GALLIPOLI

L’ultimo sabato di Bitume, torna per il secondo anno Slideluck@Bitume Photofest. Strutturato intorno al tema del cibo e della fotografia, Slideluck (slideshow+potluck) è un momento di dialogo tra fotografi, curatori, collezionisti ed editori, concepito in un contesto creativo insolito. Durante la serata, a ingresso libero, si condivideranno fotografia, cibo e musica live, in un insolito percorso, così come vuole il format originale. In un’atmosfera rilassata e non competitiva, si visualizzeranno in slideshow, in compagnia del pubblico, i migliori progetti fotografici rural layers di autori emergenti, selezionati dall'archivio internazionale globale di Slideluck e dalla selezione della Call for Artists del festival. La proiezione fotografica è curata da Maria Teresa Salvati per Slideluck e da Positivo Diretto.

La mappa con il percorso espositivo e il programma dettagliato di tutti gli eventi è disponibile su www.bitumephotofest.it 

RACALE, 15 settembre 2015

Pagina 6 di 32